Tutte le verità sul sindaco Bonaccorsi

In questa sezione di RobertoBonaccorsi.it è possibile consultare l’elenco delle più frequenti illazioni che vengono rivolte a Roberto Bonaccorsi, volte a restituire un quadro della realtà distorto, buono soltanto per strumentalizzazioni politiche. A tale astioso e tendenzioso chiacchiericcio, principale forma di degenerazione del dibattito politico e pubblico della nostra città, il sindaco Bonaccorsi risponde a viso aperto con fatti e brevi verità, chiarimenti utili per i cittadini che vogliono vederci chiaro, in nome di una politica che, in ogni momento, deve essere trasparente e deve saper offrire delle risposte.

 

Villa Margherita

Balla: Il Comune di Giarre ha ripulito Villa Margherita affidandosi ad una ditta esterna pur avendo a disposizione i giardinieri comunali.

Verità: Non è stata una mera operazione di cura del verde urbano. Non è possibile considerare il risanamento dell’area di Villa Margherita realizzato dall’Amministrazione Bonaccorsi alla stregua degli atti d’ordinaria cura del verde urbano che ogni giorno i nostri giardinieri compiono in città.

Vista la situazione di grave degrado ed abbandono in cui versava la Villa, si sono resi indispensabili importanti lavori edili e di ripristino della funzionalità elettrotecnica della struttura. Nel novero degli interventi è stato inoltre necessario inserire, tra gli altri, l’intervento di recupero della Fontana del Nettuno, dei lampioni, delle panchine e del manto dei vialetti oggi rimessi a nuovo. L’intera Villa, tra le più grandi ed importanti di Giarre, è stata rimessa a nuovo.

Come nel caso del rifacimento di via Luminaria, i lavori sono stati affidati – nel rispetto di tutte le norme – ad una ditta esterna: è evidente infatti che il personale della Pubblica Amministrazione non può disporre di strumenti e know-how tali da poter affrontare gli impegni di straordinaria amministrazione.

 

Meno tasse sui rifiuti

Balla: Roberto Bonaccorsi ha annunciato una riduzione del 10% della tassa sui rifiuti «smentita dall’avviso di pagamento recapitato ai giarresi».

Verità: Roberto Bonaccorsi, durante l’assemblea pubblica del 12 ottobre 2013, ha annunciato una riduzione del 10% della tassa sui rifiuti. La riduzione è effettiva già dall’avviso di pagamento 2013.

Il sindaco Bonaccorsi ha disposto inoltre un aggiuntivo rimborso del 10% di quanto già pagato dai cittadini nel 2012 conferendolo in misura del 2,5% annuo per i prossimi 5 anni (10/5=2,5). I giarresi, ogni anno, risparmieranno sulla tassa dei rifiuti il 12,5% (10+2,5=12,5). Tutto esattamente come annunciato il 12 ottobre 2013 – qui il video.

 

Segretario comunale

Balla: «Roberto Bonaccorsi ha aumentato del 50% l’indennità del segretario».

Verità: Non c’è stato alcun aumento d’indennità. L’attuale Segretario del Comune di Giarre – assunto dopo il pensionamento del precedente funzionario – percepisce la stessa indennità del predecessore e del predecessore del predecessore.

Alla dott.ssa Manno è stata attribuita, come ai predecessori, l’indennità di posizione prevista dal vincolante CCNL, contratto che prevede la possibilità della maggiorazione fino al 50% della sola indennità (non dello stipendio), e che la retribuzione di posizione del Segretario non venga determinata in misura inferiore a quella stabilita per la funzione dirigenziale più elevata dell’Ente, cosiddetto “galleggiamento”. Nella fattispecie del Comune di Giarre, l’indennità di posizione per la funzione dirigenziale più elevata dell’Ente – che sarebbe spettata in ogni caso al Segretario comunale – è superiore all’attuale indennità del Segretario comunale dott.ssa Manno.

L’assegnazione fatta al Segretario generale non tiene conto, inoltre, di tutti gli incarichi a titolo gratuito – attribuiti al funzionario ed accettati dal giorno del suo insediamento – per attività prima inesistenti, istituite dall’attuale Amministrazione perché ritenute “essenziali” per il buon andamento della macchina gestionale del Comune, e cioè:

  • istituzione del “Regolamento dei Controlli Interni” con unità di controllo diretta e costituita dal Segretario generale;
  • istituzione del “Piano anti corruzione e anti illegalità”, con responsabile della prevenzione nella figura del Segretario generale;
  • costituzione “Ufficio per i procedimenti disciplinari” con presidenza nella figura del Segretario generale.
  • nomina del Segretario generale nella delegazione trattante di parte pubblica (Area dirigenza e Area non dirigenza).

Infine è necessario chiarire che l’indennità di cui trattasi è cosa ben diversa dall’indennità per le funzioni di Direttore generale, assegnata al Segretario generale, conferibile solo in Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti. Il Comune di Giarre è privo di Direttore generale, e a partire dall’Amministrazione Bonaccorsi, di Capo di Gabinetto.