«Il fatto non sussiste». Bilanci Comune di Catania, Roberto Bonaccorsi prosciolto

Procedimento sui bilanci del Comune di Catania negli anni 2009, 2010 e 2011: non luogo a procedere «perché il fatto non sussiste»

«Si tratta di decisione che restituisce un quadro chiaro sulla correttezza della nostra azione amministrativa».

Questo il commento di Roberto Bonaccorsi, ex sindaco di Giarre, alla notizia odierna della sentenza di non luogo a procedere «perché il fatto non sussiste» nell’ambito del procedimento sui bilanci del Comune di Catania negli anni 2009, 2010 e 2011. Prosciolti assieme a lui l’ex sindaco Raffaele Stancanelli, l’ex ragioniere generale Giorgio Santonocito ed i dirigenti coinvolti nelle indagini. Il Gup Alessandro Ricciardolo non ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio che era stata avanzata dalla Procura catanese.

«Abbiamo atteso con fiducia la valutazione della magistratura, adesso peraltro arrivata con formula piena – aggiunge Bonaccorsi, all’epoca dei fatti assessore comunale al Bilancio – giudizio che va riprova della linearità del nostro operato alla guida dell’Ente, svoltosi nel pieno rispetto della legge».

Condividi l'articolo su o :


 

Segui Roberto Bonaccorsi su Facebook, Twitter, o YouTube:


 

Iscriviti alla Newsletter di Roberto Bonaccorsi:

Cittadini hanno già scelto di ricevere il riepilogo settimanale delle attività di Roberto Bonaccorsi ogni lunedì mattina comodamente nella propria casella mail. Rimani informato sulle attività del sindaco: iscriviti anche tu al servizio.